Diocesi episcopale Los Angeles nomina vescovo una lesbica

domenica 6 dicembre 2009 11:14
 

SAN FRANCISCO (Reuters) - La diocesi episcopale di Los Angeles ieri ha nominato vescovo assistente una donna reverendo dichiaratamente lesbica, un passo destinato a scatenare nuove tensioni nella comunità anglicana sulla questione del clero gay.

Il reverendo Mary Glasspool, 55 anni, di Baltimora, è il primo sacerdote dichiaratamente omosessuale scelto come vescovo episcopale dopo Gene Robinson del New Hampshire, la cui consacrazione nel 2003 scosse profondamente l'unità della Chiesa.

L'elezione di Glasspool dovrà essere approvata dalla Chiesa nazionale.

La questione del clero gay ha spinto alcune congregazioni a lasciare la Chiesa episcopale e a formare una Chiesa nordamericana rivale che vanta 100mila fedeli. Le chiese anglicane in regioni come l'Africa hanno tagliato i rapporti con i più liberali confratelli americani.

A luglio la Chiesa episcopale, che ha 2 milioni di fedeli, ha tolto una moratoria sull'elezione di vescovi gay.

"Sono molto eccitata per il futuro dell'intera Chiesa episcopale, e vedo la diocesi di Los Angeles aprire la strada verso il futuro", ha detto Glasspool sul sito web della diocesi.

Se la sua elezione sarà ratificata, Glasspool verrà ordinata vescovo il prossimo maggio per assistere il vescovo J. Jon Bruno in una diocesi con 70mila fedeli.

E' stata eletta vescovo assistente anche Diane Bruce.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un vescovo all'ingresso di una cattedrale, in controluce. REUTERS/Oswaldo Rivas</p>