Svizzera, tre donne alle tre più alte cariche dello Stato

mercoledì 2 dicembre 2009 14:26
 

ZURIGO (Reuters) - Saranno presto tutte "rosa" le tre più alte cariche di Stato in Svizzera, Paese nel quale le donne hanno ottenuto il diritto di voto alle elezioni nazionali nel 1971.

Doris Leuthard, ministro dell'Economia del Partito Popolare Democratico, è stata scelta oggi per assumere la presidenza nel 2010. La socialista Pascale Bruderer, 32 anni, sta per diventare la più giovane presidente del Consiglio Nazionale, una delle due camere che compongono il parlamento. Dell'altra camera, il Consiglio degli Stati, sarà invece presidente la liberal-radicale Erika Forster-Vannini.

Leuthard succede ad Hans-Rudolf Merz, ministro delle Finanze liberal-radicale sotto attacco quest'anno per gli strappi al segreto bancario dopo le pressioni internazionali e per una controversia con la Libia.

Nell'Appenzell Innerrhoden, cantone rurale notoriamente conservatore, le donne hanno ottenuto il diritto di voto alle elezioni locali solo nel 1990, e su richiesta di un tribunale.

In parlamento le donne sono quasi il 30%, in base ai dati dell'ufficio statistico svizzero.

L'eguaglianza tra uomini e donne è divenuta un diritto costituzionale nel 1981, ma la legge federale che vieta la discriminazione suoi luoghi di lavoro è entrata in vigore nel 1996.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia