Calo dei fumatori in Europa riduce numero di morti per tumori

lunedì 30 novembre 2009 11:34
 

di Kate Kelland

LONDRA (Reuters) - Un calo nel consumo di tabacco in Europa e visite mediche più accurate stanno riducendo anche il numero delle morti per cancro, nonostante siano in crescita le donne morte di tumore ai polmoni in paesi come Scozia e Ungheria, dove risiedono un gran numero di fumatrici.

Diagnosi tempestive e trattamenti migliori hanno ridotto il numero delle morti per cancro al cervello e cancro al seno per quanto riguarda le donne, mentre il calo di fumatori ha contribuito a ridurre il numero degli uomini morti per cancro ai polmoni e altre forme di tumore collegate all'abuso di tabacco, secondo uno studio italiano pubblicato sulla rivista Annals of Oncology.

Lo studio mette a confronto i dati del quinquennio 1990-1994 con quelli dal 2000 al 2004. I risultati mostrano un calo nel tasso dei decessi del 9% per quanto riguarda gli uomini e dell'8% per quanto riguarda le donne.

Lo studio mostra, però, delle differenze sostanziali tra i vari paesi europei, e laddove il consumo di alcol e tabacco è in crescita, risultano in crescita anche le morti per tumori a polmoni, bocca, faringe ed esofago.

"Un ulteriore calo nel consumo di tabacco rimane l'elemento chiave per il controllo dei tumori in Europa", ha scritto Cristina Bosetti, capo dell'unità tumori del dipartimento di epidemiologia dell'istituto italiano Mario Negri.

Tra gli altri accorgimenti utili per ridurre ulteriormente il tasso di decessi per tumori ci sono anche il calo nell'uso di alcol, un regime alimentare migliore, un contrasto efficace all'obesità e visite mediche più accurate che consentano delle diagnosi tempestive.

Secondo quanto riportato dai ricercatori, tra il 2000 e il 2004 c'è stata una media di 168 decessi su 100.000 abitanti uomini, ogni anno, in calo rispetto ai 185,2 morti del quinquennio 1990-1994. Per le donne, il dato è passato da 104,8 a 96,9, sempre analizzando lo stesso periodo di tempo.

Nei paesi dove il consumo di tabacco è più alto il tasso di decessi per tumori è addirittura doppio rispetto al dato dei paesi più "virtuosi" da questo punto di vista.   Continua...

 
<p>Un ragazzo si accende una sigaretta in un bar di Atene. REUTERS/John Kolesidis (GREECE BUSINESS SOCIETY)</p>