Christie's mette all'asta foto di Sharon Tate e Polanski nudi

mercoledì 25 novembre 2009 10:20
 

NEW YORK (Reuters) - Una foto scattata poco prima del massacro di Bel Air che ritrae nudi il regista Roman Polanski, attualmente in carcere in Svizzera, e sua moglie Sharon Tate sarà venduta all'asta il prossimo 7 dicembre. Lo ha annunciato la casa d'aste Christie's, che prevede un incasso che potrebbe superare i 10.000 dollari.

L'immagine, una grande stampa (84,4 cm x 83,8 cm) del 1988, è stata ricavata da una fotografia che David Bailey -- fotografo inglese specializzato in moda e "rock 'n' roll" -- ha scattato nel 1969, pochi mesi prima che i seguaci di Charles Manson si introducessero nella villa dell'attrice uccidendo lei e altre quattro persone.

"E' un'immagine importante", ha spiegato Laura Paterson, vicepresidente di Christie's. "E' certamente provocatoria per via dei personaggi. Ma è anche un toccante nudo che ritrae una coppia felice".

Nella foto, Tate è di profilo, con il braccio destro sulla spalla di Polanski, mentre il regista stringe la moglie tra le sue braccia. Entrambi guardano verso l'obiettivo e sono ritratti a mezzo busto.

La foto sarà battuta all'asta insieme ad altre 200 immagini. L'incasso stimato è tra gli 8.000 e i 12.000 dollari, ma potrebbe guadagnare anche di più, dato che nei mesi scorsi Polanski ha fatto molto parlare di sé dopo il suo arresto in Svizzera per una vecchia condanna per aver fatto sesso con una minorenne.

Bailey, che ora ha 71 anni, è ritenuto l'ispiratore del personaggio interpretato da David Hemmings nel film del 1966 "Blowup", girato da Michelangelo Antonioni e ambientato nel mondo della moda della swinging London.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Il regista Roman Polanski. REUTERS/Hannibal Hanschke</p>