Una notte con Berlusconi, ora D'Addario debutta in libreria

martedì 24 novembre 2009 20:17
 

ROMA (Reuters) - Racconta tutta la sua vita, ma in particolare la notte trascorsa con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, Patrizia D'Addario, l'escort barese le cui rivelazioni hanno dato il via all'inchiesta della procura di Bari sulla partecipazione a pagamento di alcune ragazze nella residenze private di Palazzo Grazioli e Villa Certosa.

Nel libro, "Gradisca, Presidente" scritto con la giornalista Maddalena Tulanti e che sarà in libreria dal 26 novembre, D'Addario ricostruisce la sua vita, un percorso che inizia con un padre violento, passa per uomini "predatori", l'ultimo dei quali la porta a prostituirsi, fino al sogno di un residence da gestire, che lei stessa definisce "un'ossessione" e che la condurrà fino a dentro nell'oramai famoso letto di Putin.

"Facendo l'escort pensavo di avere visto un bel po' di cose, ma questa mi mancava, venti donne per un unico uomo [...] Qui gli altri uomini non hanno voce in capitolo. C'è un unico maschio con diritto di copula, il premier", dice la donna, rievocando le due cene nelle quali pensò di trovarsi in un "harem".

Una sera di ottobre, dopo aver congedato le altre ospiti Berlusconi le conduce per Palazzo Grazioli fino a una camera da letto. D'Addario non si ferma, ma qui trascorrerà la notte del 4 novembre, la sua seconda e ultima visita a Via del Plebiscito.

D'Addario rievoca i dettagli della notte, dalla vestaglia bianca di Berlusconi, le sue "tre sottane di seta", le numerose docce, l'infaticabile Cavaliere e la sua richiesta di assistenza per riuscire a sbloccare le pratiche per la ristrutturazione del rustico che vuole trasformare in residence.

Per la donna la sua notte con Berlusconi è funzionale al progetto attorno al quale ruotano gli ultimi dieci anni della sua vita, tanto che ne parla per circa un quarto del libro: "Sono una donna fortunata, ho fatto il colpo della mia vita, sono andata a letto con Berlusconi", dice rifendosi ai suoi pensieri.

La escort non otterrà ciò che spera e il resto è cronaca: "Il premier mi ha mentito, non mi ha pagato, non erano i soldi che doveva darmi, mi aveva promesso altro, lo scambio doveva avvenire lo stesso, io ho dato il mio corpo, lui niente", scrive.

Berlusconi ha sempre ribadito di non sapere che Patrizia D'Addario fosse una escort, ma non ha mai esplicitamente negato di aver passato la notte con lei. "Ci sono in giro un mare di belle figliole. Io non sono un santo, lo avete capito tutti", ha detto questa estate.

La presidenza del Consiglio ha detto di non aver alcun commento sul libro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>La copertina del libro di Patrizia D'Addario. REUTERS/Aliberti Editore/Handout (ITALY POLITICS MEDIA IMAGES OF THE DAY)</p>