Motociclismo, Aprilia non parteciperà a campionato Moto2

martedì 24 novembre 2009 15:20
 

MILANO (Reuters) - L'Aprilia non prenderà parte al campionato di Moto2 del prossimo anno a causa delle nuove regole, che impongono a tutti l'utilizzo di motori Honda. Lo ha annunciato oggi l'azienda proprietaria di Aprilia, la Piaggio.

La Moto2, la classe da 600cc, prenderà dal prossimo anno il posto della 250 come prima categoria inferiore alla MotoGp. Tutte le moto, nel tentativo di contenere i costi, dovranno montare motori Honda e pneumatici Dunlop.

"Il gruppo è convinto che il coinvolgimento in un campionato nel quale dovranno essere obbligatoriamente montati motori di un costruttore rivale non abbia alcun senso e, anzi, contribuisca a danneggiare l' immagine del gruppo come costruttore motociclistico di punta sia in Italia che in Europa", si legge nel comunicato della Piaggio.

L'Aprilia, che ha vinto 43 titoli mondiali nella velocità e nell'off-road, ha anche piazzato sei piloti nei primi dieci posti dell'ultimo campionato della 250, con lo spagnolo Hector Barbera secondo alle spalle del giapponese della Honda Hiroshi Aoyama.

Lo spagnolo Julian Simon, campione della 125, avrebbe dovuto utilizzare proprio una moto Aprilia per il suo salto in Moto2, ma ora dovrà necessariamente rivolgersi altrove.

Simon avrebbe dovuto testare la nuova moto a Valencia ad inizio dicembre. Il motociclismo è uno degli sport che ha risentito maggiormente degli effetti della crisi economica, che ha spinto parecchi costruttori ad abbandonare il circus.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia