21 novembre 2009 / 14:44 / 8 anni fa

Papa incontra centinaia di artisti nella Cappella Sistina

<p>Papa Benedetto XVI oggi durante l'incontro con gli artisti.Osservatore Romano (VATICAN RELIGION SOCIETY ENTERTAINMENT IMAGES OF THE DAY)</p>

di Daniel Flynn

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Papa Benedetto XVI ha incontrato oggi centinaia di artisti provenienti da tutto il mondo nella Cappella Sistina, per rinvigorire l'amicizia tra la Chiesa cattolica e il mondo artistico.

Sullo sfondo dei capolavori del Rinascimento di Botticelli e Michelangelo, il Papa ha detto all'assemblea composta da pittori, scultori, architetti, poeti e registi che la loro visione di bellezza potrebbe trascinare gli spiriti umani verso il divino.

"La bellezza, da quella che si manifesta nel cosmo e nella natura a quella che si esprime attraverso le creazioni artistiche, proprio per la sua caratteristica di aprire e allargare gli orizzonti della coscienza umana, di rimandarla oltre se stessa, di affacciarla sull'abisso dell'Infinito, può diventare una via verso il Trascendente, verso il Mistero ultimo, verso Dio".

Sotto la volta della cappella, ornata dalle maestose scene di Michelangelo dalla Genesi, Papa Benedetto ha lamentato che la cooperazione tra la Chiesa e la comunità artistica, un tempo stretta, si è indebolita.

In un mondo che manca di speranza, c'è un bisogno più grande che mai del ritorno alla spiritualità nell'arte, ha detto il Pontefice.

"Troppo spesso, però, la bellezza che viene propagandata è illusoria e mendace... imprigiona (gli uomini) in se stessi e li rende ancor più schiavi, privi di speranza e di gioia".

Oltre 250 artisti hanno accettato l'invito del Vaticano dai cinque continenti. La maggior parte, comunque, erano italiani: tra loro il cantante Andrea Bocelli e il compositore premio Oscar Ennio Morricone.

Tra i presenti anche Zaha Hadid, architetto britannico nata in Iraq che a Roma ha costruito la sede del museo Maxxi appena inaugurata, e F. Murray Abraham, l'attore americano che vinse l'Oscar nel 1985 per il suo ruolo di Salieri nel film su Mozart.

Gli artisti invitati sono stati scelti senza considerare la loro religione, le opinioni politiche o lo stile, hanno detto le autorità vaticane.

L'evento ha ricordato il decimo anniversario della "Lettera agli artisti" di Papa Giovanni Paolo II nel 1999, in cui il Pontefice scomparso parlava del "bisogno d'arte" della Chiesa, e il 45esimo anniversario dell'incontro con gli artisti promosso da Paolo VI nel 1964.

Dopo diverse polemiche tra il Vaticano e alcuni artisti negli ultimi anni, tra cui quella sorta attorno al "Codice Da Vinci" di Dan Brown, l'ultima apertura al mondo artistico è guidata dal nuovo commissario alla cultura del Vaticano, l'arcivescovo Gianfranco Ravasi.

In quello che sembra un tentativo di riconciliazione, nei mesi scorsi il Vaticano ha annunciato che parteciperà alla Biennale di Venezia del 2011.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below