Henry favorevole a rematch Francia Irlanda, no Fifa

venerdì 20 novembre 2009 16:45
 

LONDRA (Reuters) - La Federazione delle Associazioni Internazionali di Calcio (Fifa) ha detto oggi che la partita di calcio tra Francia e Irlanda, valevole per le qualificazioni ai prossimi Campionati del Mondo, non verrà ripetuta, nonostante le richieste della Federazione irlandese, che aveva denunciato un fallo di mano commesso nell'azione che aveva poi portato al gol della Francia, nel match disputato a Parigi e terminato 1-1.

"Come è chiaramente spiegato nei regolamenti del gioco, durante gli incontri, le decisioni sono assunte dagli arbitri e queste decisioni sono definitive", ha detto la Fifa in un comunicato pubblicato sul suo sito.

Sulla vicenda è tornato anche il giocatore francese, Thierry Henry, autore del fallo contestato, il quale si è detto favorevole ad una ripetizione del match. "La soluzione più corretta sarebbe quella di ripetere l'incontro ma non è qualcosa che spetti a me decidere. C'è poco che io possa fare, oltre ad ammettere di aver toccato la palla con la mano nell'azione che ha portato al gol che ci ha qualificati e che mi dispiace per gli irlandesi".

"Non sono un imbroglione, non lo sono mai stato", ha detto il campione, in una nota diffusa oggi. "E' stata (la mia) una reazione istintiva davanti ad un pallone che arrivava a forte velocità in un'area particolarmente affollata".

"Non ho negato di aver controllato il pallone con la mano, l'ho detto ai giocatori irlandesi, all'arbitro e alla stampa dopo l'incontro", ha continuato l'attaccante.

"Naturalmente provo imbarazzo per il modo in cui abbiamo vinto e mi dispiace davvero tanto per l'Irlanda, che meritava di andare in Sudafrica", ha concluso dando prova di notevole fair play.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Thierry Henry saluta l'irlandese Dunne dopo lo spareggio tra Francia e Irlanda. REUTERS/Charles Platiau</p>