Calcio, ministro giustizia Irlanda:si rigiochi match con Francia

giovedì 19 novembre 2009 14:57
 

DUBLINO (Reuters) - Il ministro della Giustizia irlandese Dermot Ahern ha chiesto che lo spareggio per le qualificazioni ai mondiali tra Francia e Irlanda si rigiochi, dopo che un gol evidentemente viziato da un fallo di mano ha consentito ai transalpini di strappare la qualificazione per il Campionato del Mondo del 2010 in Sudafrica.

"Per come la vedo io la partita andrebbe rigiocata", ha detto il ministro alla radio nazionale Newstalk.

"Probabilmente (la Fifa) non ci consentirà di rigiocare la partita perché noi siamo un pesce piccolo nel panorama del calcio mondiale ma vogliamo metterli alle strette", ha aggiunto Ahern.

"E' il minimo che dobbiamo alle migliaia di fan delusi in tutto il paese. Se il risultato rimanesse questo, se ne trarrebbe la conclusione che si vince barando".

La Francia, infatti, si è qualificata per la fase finale dei mondiali grazie a un gol di Gallas, viziato però da un controllo evidentemente irregolare di Thierry Henry, che ha poi fornito l'assist al giocatore dell'Arsenal.

L'episodio ha fatto subito tornare alla mente la famosa "Mano di Dio" di Diego Armando Maradona, che segnò un gol con il pugno nei quarti di finale tra Inghilterra e Argentina ai mondiali in Messico del 1986.

Anche l'assistente del ct irlandese Giovanni Trapattoni, Liam Brady, ha chiesto la ripetizione del match.

"Siamo disposti a tornare a Parigi e giocare di nuovo. Non credo che succederà, ma noi siamo disponibili a giocare di nuovo a Parigi, in casa loro, affinché ci sia una vittoria pulita", ha detto Brady a Bbc Radio.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>L'espressione del calciatore irlandese Sean St Ledger ieri sera dopo la vittoria della Francia per la qualificazione ai Mondiali 2010, a Parigi. REUTERS/Benoit Tessier</p>