Taiwan, studio rivela: 60% dei giovani pensa al suicidio

giovedì 19 novembre 2009 09:34
 

TAIPEI (Reuters) - Circa il 60% dei giovani taiwanesi ha preso in considerazione l'idea di suicidarsi mentre più del 30% ha ammesso di non avere alcun punto di riferimento nella vita, per via dello scarso supporto familiare e della mancanza di modelli pubblici da seguire. Lo rivela una ricerca condotta questa settimana da un magazine di Taiwan.

La prima storica ricerca, intitolata "Life and Education Survey", condotta dal magazine taiwanese CommonWealth ha coinvolto 4.475 ragazzi tra i 15 e i 22 anni e ha svelato che la maggioranza di essi ha pensato al suicidio e che il 23% lo considera tutt'ora, secondo quanto confermato dalla direttrice del centro di ricerca Huang Ching-hsuan.

Circa il 34% degli intervistati ha risposto invece di non avere la minima idea di cosa fare nella vita.

"Siamo rimasti molto sorpresi dai risultati", ha detto Huang. "E abbiamo avuto un tasso di risposte ai questionari molto elevato".

Negli ultimi cinque anni i ragazzi taiwanesi hanno perso molti dei loro riferimenti pubblici, dopo la morte nel 2008 del super magnate Wang Yung-ching e la condanna per corruzione dell'ex presidente Chen Shui-bian, avvenuta proprio quest'anno.

"E' un periodo in cui non ci sono modelli da seguire", ha detto la direttrice. "I ragazzi di oggi sanno solo che devono cercare di entrare in delle buone università, ma poi?".

I rapporti familiari si sono ormai allentati e i dati sulle nascite sono in calo, soprattutto nelle famiglie dove lavorano entrambi i genitori. I ragazzi ormai sono arrivati ad un punto tale per cui non riescono a gestire alcun tipo di delusione, nemmeno la morte di un animale domestico, ha detto Huan.

CommonWealth, magazine autorevole che vende circa 100.000 copie settimanali, ha pubblicato ricerche sulla vita di Taiwan per circa 10 anni.

Dopo anni di inflazione alle stelle e di stagnazione economica, il tasso di disoccupazione a Taiwan è cresciuto a livelli record nel 2009, a causa di un 'economia basata molto sulle esportazioni ormai in recessione.

Circa 4.400 persone all'anno si suicidano, secondo le stime ufficiali fornite dal governo.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Adolescenti si esibiscono nella breakdance in una strada di Taipei. TAIWAN-STREETDANCE/ REUTERS/Nicky Loh (TAIWAN SOCIETY ENTERTAINMENT)</p>