Scrive dedica davanti casa fidanzatina, padre di lei gli spara

mercoledì 18 novembre 2009 11:44
 

ROMA (Reuters) - Ho scritto t'amo sulla sabbia, recitava una canzone. Lo sfortunato protagonista di questa storia, avvenuta vicino a Roma, avrebbe fatto meglio a fare altrettanto, almeno non avrebbe lasciato traccia; invece ha scritto la sua dedica sull'asfalto.

Purtroppo per lui, il primo a leggerla è stata il papà della sua amata, che, infastidito dal corteggiamento insistente, ha imbracciato il fucile e gli ha sparato due pallettoni, ferendolo ad una coscia. Lo hanno riferito i carabinieri in una nota.

Un giovane di 24 anni, la notte scorsa, in un tentativo di far pace con la sua fidanzatina di 19 anni, si è recato sotto casa della sua bella e ha scritto sull'asfalto la sua disperata richiesta di perdono: "Ancora ti amo più della mia vita. Ti prego perdonami". Nonostante l'ora (era l'una di notte) e nonostante il buio, il padre della giovane ha letto la dichiarazione e, infastidito dall'insistenza del ragazzo, gli ha sparato attraverso il cancello due colpi di fucile. Il primo ha sfiorato l'auto del giovane, il secondo però lo ha colpito a una gamba.

Lo spasimante, tuttavia, è riuscito a salire in macchina e a scappare verso casa sua, ad Alatri. Non senza aver chiamato i carabinieri, ai quali ha raccontato l'accaduto. I militari della stazione di Arsoli hanno arrestato il padre della ragazza con l'accusa di tentato omicidio.

L'uomo, di 64 anni, è stato portato nel carcere di Rebibbia, mentre il giovane è stato medicato all'ospedale San Benedetto, dove i medici gli hanno estratto alcuni frammenti metallici dalla gamba, prescrivendogli una degenza di sette giorni.

Per lui, per fortuna, solo tanto spavento e il dolore per un amore che non pare avere un gran futuro.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia