A Venezia con una bara rosa il "funerale" dell'ultimo cittadino

sabato 14 novembre 2009 18:22
 

MILANO (Reuters) - Si è svolto con tanto di test per individuare i lagunari doc, il Funerale di Venezia, partito stamani in gondola rosa dalla stazione di Santa Lucia.

Organizzato da Venessia.com, il 'corteo funebre', con bara fucsia e lettura di telegrammi dedicati a Venezia, è stato una sorta di protesta contro lo spopolamento della città, il cui numero di abitanti è sceso sotto quota 60.000.

I veneziani con entrambi genitori e nonni veneziani hanno potuto anche sottoporsi al test commissionato ad un istituto americano dal National Geographic, per la ricerca delle radici veneziane tramite il dna.

"Il progetto Genographics, sostenuto dalla National Geographic Society e sponsorizzato dall'Ibm nasce nel gennaio 2008 per cercare di ricostruire i percorsi degli antichi flussi migratori attraverso l'analisi del genoma umano", spiega sul sito di Venessia.com Fabio Carrera, docente presso il dipartimento Interdisciplinary and Global Studies del Worcester Polytechnic Institute e direttore del Venice Project Center.

"Obiettivo del progetto è raccogliere 100mila campioni di Dna su scala globale con scopi chiaramente antropologici e - non serve nemmeno precisarlo - senza alcuna intenzione di isolare razze pure o di dare adito a speculazioni che nulla hanno di scientifico".

 
<p>I gondolieri al funerale simbolico di Venezia. REUTERS/Manuel Silvestri</p>