Russia arresta cannibali, accusati di vendita cadavere per kebab

sabato 14 novembre 2009 16:40
 

MOSCA (Reuters) - La polizia russa ha arrestato tre senzatetto sospettati di aver mangiato un 25enne, macellato e poi venduto in pezzi anche ad una kebab house locale.

I sospetti sono iniziati quando parti smembrate di un corpo umano sono state trovate vicino ad una fermata dell'autobus alla periferia di Perm, città a 1.150 km a est di Mosca.

Tre senzatetto con precedenti penali sono stati arrestati col sospetto di aver ammazzato l'uomo con coltelli e un martello, prima di farlo a pezzi per mangiarlo, secondo quanto spiegato dagli investigatori locali.

"Dopo aver commesso il crimine, il corpo è stato diviso: una parte è stato mangiato e una parte è stato venduto a un chiosco che vende kebab e torte", ha detto l'unità di indagine del procuratore generale. Non è chiaro se parti del cadavere siano poi state vendute ad ignari clienti.