Los Angeles, il Moca torna a nuova vita dopo rischio fallimento

venerdì 13 novembre 2009 13:15
 

LOS ANGELES (Reuters) - Salvato sull'orlo del fallimento finanziario da una donazione di 30 milioni di dollari ad opera di un filantropo, il Museum of Contemporary Art (Moca) di Los Angeles festeggia nel week end la resurrezione con un'ambiziosissima esposizione delle sue opere di punta.

Oltre 500 lavori di artisti del calibro di Piet Mondrian, Mark Rothko, Jackson Pollock, Jeff Koons e Jean-Michel Basquiat sono state scelte tra i 6mila pezzi del Moca, la cui collezione è considerata una delle più grandi del mondo per quanto riguarda l'arte del secondo dopoguerra.

"I primi 30 anni del Moca" festeggia il trentesimo compleanno del museo, una pietra miliare che non sarebbe stata raggiunta se Eli Broad non fosse venuto in soccorso.

Molti musei americani, infatti, hanno chiuso i battenti sotto i colpi di una delle più gravi crisi economiche degli ultimi decenni, molti altri sono stati costretti a vendere le proprie opere per sopravvivere.

"La nostra è stata una delle prime istituzioni ad essere colpite dalla crisi e anche una delle istituzioni ad essere colpita più duramente, ma siamo stati anche tra i primi ad essere salvati", ha detto il principale curatore del Moca Paul Schimmel.

Broad, uno stimato collezionista di arte contemporanea e filantropo che ha creato la società di costruzioni KB Home, aveva offerto 30 milioni di dollari per portare il Moca fuori dalle difficoltà finanziarie se altri donatori si fossero fatti avanti. In appena 10 mesi, sono stati raccolti altri 30 milioni di dollari.

"Questa è la più grande svolta di cui sia mai stata protagonista un'istituzione del campo dell'arte, se si pensa a ciò che è successo nell'ultimo anno", ha detto ieri Broad mentre ammirava un Mondrian del 1939, uno dei più vecchi quadri del Moca.

Soltanto un anno fa, si parlava di fonderlo con un altro museo o addirittura di chiuderlo, dal momento che le spese avevano superato di gran lunga l'incasso annuale, mentre adesso ha raggiunto la parità di bilancio, eliminato il debito e cominciato le ricerche di un nuovo direttore.

 
<p>Opere d'arte in mostra al Moca REUTERS/Mario Anzuoni</p>