Vela, Alinghi accetta Valencia come sede America's Cup

martedì 10 novembre 2009 22:13
 

BERNA (Reuters) - Il team detentore dell'America's Cup, Alinghi, ha accettato Valencia come "campo" della regata dell'anno prossimo in cui sarà sfidato da Bmw Oracle. Lo ha riferito oggi il team svizzero.

Alinghi, che veleggia per i colori della Societè Nautique de Geneve (Sng), avrebbe voluto che l'evento del prossimo febbraio si disputasse negli Emirati Arabi Uniti, e la settimana scorsa aveva proposto l'Australia come alternativa.

I due sfidanti sono rimasti bloccati per due anni in una disputa legale davanti ad una corte di New York sui termini della gara.

Bmw Oracle, che si era impuntata su Valencia, naviga per i colori del Golden Gate Yacht Club (Ggyc).

"Il detentore dell'America's Cup, la Societè Nautique de Geneve, ha confermato che nel febbraio 2010 disputerà una regata contro Ggyc, secondo le regole fissate nel "Deed of Gift" (il documento che "governa" la competizione) , cioè nella data e nel luogo che erano stati chiesti dal Golden Gate Yatch Club e a favore delle quali si era già pronunciato il tribunale".

"Sng ha inoltre espresso l'intenzione di pubblicare, con effetto immediato, la 'notizia di gara' della 33esima edizione dell'America's Cup".

Alinghi, che in qualità di detentore del titolo ha il diritto di scegliere la località in cui disputare la regata, aveva inizialmente indicato Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti, soluzione alla quale gli sfidanti si erano opposti.

 
<p>La vela di una barca Alinghi. REUTERS</p>