November 10, 2009 / 10:20 AM / 8 years ago

Usa, giudice blocca distribuzione video hard con Jennifer Lopez

3 IN. DI LETTURA

<p>L'attrice Jennifer Lopez in una immagine di archivio.Mario Anzuoni</p>

di Alex Dobuzinskis

LOS ANGELES (Reuters) - Un giudice ha impedito al primo marito della cantante e attrice Jennifer Lopez di distribuire un video che conterrebbe immagini della vita sessuale della coppia.

Ma Ojani Noa, chef e modello che è stato sposato con la Lopez per meno di 11 mesi, ha già fatto sapere che impugnerà la sentenza.

La decisione del giudice della corte d'appello di Los Angeles, James Chalfant, rimarrà effettiva fino all'udienza di oggi, nella quale si deciderà se estenderla ulteriormente.

La Lopez ha fatto causa a Noa lo scorso venerdì, due anni dopo aver già ottenuto un risarcimento di 545.000 dollari per una vicenda simile, in riferimento ad un libro che avrebbe dovuto contenere dettagli della loro vita intima.

L'accusa nei confronti di Noa si riferisce al tentativo dell'uomo di vendere un video nel quale sono contenute immagini della vita sessuale della coppia, tra le quali anche quelle della loro luna di miele nel 1997.

La Lopez, che ha successivamente sposato il cantante Marc Anthony, dal quale ha avuto due gemelli, ha chiesto un risarcimento di 10 milioni di dollari e il blocco permanente della diffusione di qualsiasi video che mostri lei e Noa in situazioni intime.

Lo stesso Noa, che ieri si è presentato in aula senza avvocato, ha detto di non aver cambiato idea circa la diffusione, nonostante la decisione del giudice.

"Combatterò contro questa decisione", ha detto il modello.

Già nel 2006 Jennifer Lopez fece causa a Noa per il suo progetto di far pubblicare un libro sulla loro vita che, secondo la cantante, avrebbe violato l'accordo di "non discredito" che i due avevano precedentemente raggiunto.

In quella circostanza la cantante nata a New York vinse la causa e Noa fu costretto a pagare un risarcimento di 545.000 dollari per inadempienza contrattuale.

La decisione di ieri di bloccare la diffusione del video è stata applicata non solo a Noa, ma anche al produttore Ed Meyer. Una decisione contestata, però, dal legale di quest'ultimo, secondo cui Meyer non sarebbe tenuto a rispettare un accordo che riguarda solo Lopez e Noa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below