Salute, il malumore può migliorare la memoria

lunedì 2 novembre 2009 11:38
 

SYDNEY (Reuters) - Il cattivo umore può essere buono, secondo uno studio australiano, che ha scoperto che le persone tristi sono meno credulone, migliorano la loro capacità di giudicare gli altri e hanno anche una migliore memoria.

Lo studio, realizzato dal professore di psicologia Joseph Forgas all'Università di New South Wales, dimostra che le persone con cattivo umore sono più critiche e fanno più attenzione a ciò che le circonda, rispetto alle persone più felici, che tendono di più a credere a quello che viene detto loro.

"Mentre il buonumore sembra promuovere la creatività, flessibilità, cooperazione e fiducia sulle scorciatoie mentali, il cattivo umore innesca un pensiero più attento verso il mondo esterno", scrive Forgas.

"La nostra ricerca suggerisce che la tristezza... promuove l'elaborazione di strategie migliori per gestire le situazioni".

Per lo studio, Forgas e il suo team hanno condotto diversi esperimenti che sono iniziati con l'indurre la felicità o la tristezza nei loro soggetti, attraverso la visione di film o ricordando eventi positivi o negativi.

"Il buonumore non è universalmente desiderabile: le persone col cattivo umore sono meno prone ad errori di giudizio e producono migliori messaggi persuasivi", scrive ancora Forgas.

Lo studio è stato pubblicato sull'edizione di novembre/dicembre dell'Australian Science journal.