Effetti collaterali della chemio? Un gelato potrebbe combatterli

giovedì 29 ottobre 2009 11:33
 

WELLINGTON (Reuters) - Alcuni scienziati neozelandesi dell'Università di Auckland, insieme a Fonterra, colosso del settore lattiero-caseario, stanno lavorando a un gelato per combattere gli effetti collaterali della chemioterapia, con risultati finora incoraggianti.

Il "dessert medico", che si chiama ReCharge, impiega ingredienti dei prodotti caseari per arginare diarrea, anemia e mancanza d'appetito, tutti disturbi comuni nei pazienti in chemioterapia.

E' già stata condotta una sperimentazione, nell'ambito della quale i partecipanti hanno mangiato 100 grammi di gelato alla fragola ogni giorno.

"I due componenti bio-attivi del latte sviluppati per ReCharge hanno il potenziale unico di aiutare l'organismo a sopportare gli effetti collaterali della chemioterapia", ha spiegato in una nota Jeremy Hill, un dirigente di Fonterra.

 
<p>Una ragazza mangia un cono gelato. REUTERS/Alessia Pierdomenico (ITALY SOCIETY)</p>