Cattivi guidatori? Colpa di un gene

giovedì 29 ottobre 2009 10:24
 

WASHINGTON (Reuters) - E' inutile mandare al diavolo i pessimi conducenti d'auto in cui ci imbattiamo. Secondo una ricerca statunitense pubblicata ieri, infatti, le persone con una particolare variante di gene ottengono risultati di guida peggiori del 20% nei test rispetto a persone che hanno un'altra sequenza di Dna.

Lo studio potrebbe spiegare perché ci sono così tanti cattivi guidatori: circa il 30% degli americani hanno la variante, dice il team di ricercatori dell'Università di California Irvine, che ha pubblicato i risultati sul bollettino cerebral Cortex.

"Queste persone commettono più errori, e dimenticano maggiormente quello che hanno imparato dopo un po' di tempo", ha spiegato in un comunicato il dottor Steven Cramer, che ha guidato lo studio.

Cramer e il suo team hanno compiuto test su 29 persone, 22 senza la variante di gene e sette che invece l'avevano, chiedendo loro di utilizzare un simulatore di guida e di ripetere poi l'esercizio una settimana più tardi.

Sorprendentemente, coloro che hanno la variante di gene hanno guidato vistosamente peggio.

Il gene controlla una proteina che colpisce il funzionamento della memoria.

Il team di ricercatori non era interessato particolarmente alla questione della guida, ma ha usato il "driving test" perché consente di impiegare livelli comuni di conoscenza.

 
<p>Immagine d'archivio di un automobilista che parla al telefonino mentre guida. REUTERS/Chris Roussakis (CANADA SCI TECH BUSINESS TRANSPORT CRIME LAW)</p>