Calcio, Berlusconi, Putin, Erdogan commentano successi Champions

giovedì 22 ottobre 2009 20:44
 

SAN PIETROBURGO (Reuters) - I presidenti dei governi di Italia, Feederazione Russa e Turchi -- rispettivamente Silvio Berlusconi, Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan -- nella loro video conferenza di questa mattina sui temi energetici hanno trovato anche il tempo per ripetute battute sulle vittorie calcistiche nell'ultima giornata della Champions League.

A dare il via alla lunga serie di battute, ovviamente, è stato il Cavaliere, raggiante per l'emozionante e importante vittoria del suo Milan ieri a Madrid, contro il blasonato Real.

"Tayyip un abbraccio affettuso. Poi quando prendi la parola tu mi aspetto che mi faccia i complimenti per la vittoria del Milan ieri sera sul Real Madrid", ha detto Berlusconi nel corso dei saluti iniziali fra i tre.

Erdogan non ha lasciato in sospeso la sollecitazione e, quando è arrivato il suo turno, ha detto: "Faccio i complimenti al caro Silvio per la vittoria del Milan".

A questo punto si è inserito però Putin ricordando che un'altra squadra balsonata spagnola -- il Barcellona -- era stata sconfitta in casa l'altra sera ad opera del Rubin Kazan (squadra della Repubblica del Tatarstan, Federazione russa). Nel farlo Putin ha ricoinvolto Erdogan ricordando che il gol della vittoria, del definitivo 2 a 1, è stato messo a segno da un giocatore turco, il gigantesco Batuhan Karadeniz.

Berlusconi non ha voluto essere da meno e si è reinserito, mostrando col sorriso una punta di preoccupazione: "Vi faccio i complimenti anche se ora stiamo complicando i rapporti internazionali con la Spagna e bisognerà recuperare con il primo ministro Zapatero".

Il cavaliere ne ha approfittato per invitare i due capi di governo in Italia, quando vogliono: "Non resterete delusi del menù".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano