Roma, Don Giovanni di Saura nel giorno più italiano del Festival

martedì 20 ottobre 2009 16:46
 

di Daniele Mari

ROMA (Reuters) - Un Don Giovanni realizzato in più riprese, frutto della collaborazione tra produttori italiani e spagnoli e dell'incontro tra un regista spagnolo, Carlos Saura, e attori giovani e italiani.

E' questa la genesi di "Io, Don Giovanni", presentato stamani in anteprima stampa al Festival Internazionale del Film di Roma.

La pellicola, che uscirà nelle sale il 23 ottobre, rappresenta l'ultimo lavoro di un regista esperto di film musicali come Carlos Saura, già premiato a Cannes nel 1983 con "Carmen Story" e candidato all'Oscar come miglior film straniero tre volte, l'ultima delle quali nel 1999 con Tango.

"Io, Don Giovanni" narra la storia e racconta la vita dissoluta dello scrittore Lorenzo Da Ponte e dei suoi rapporti con il suo mentore Giacomo Casanova, con il compositore Antonio Salieri e soprattutto con Wolfgang Amadeus Mozart.

Il film è nato come produzione spagnola ma, interrotto nel 2006, è stato portato a termine grazie al contributo del produttore italiano Andrea Occhipinti.

"E' stato interrotto per un anno e mezzo", ha confermato il protagonista del film, Lorenzo Balducci, durante la conferenza stampa. "Ma questo, paradossalmente, mi ha consentito di maturare e di interpretare meglio il cambiamento di vita di Lorenzo da Ponte, nel suo esilio a Vienna dopo il periodo veneziano".

Balducci si è presentato in conferenza stampa insieme al regista Carlos Saura, al direttore della fotografia Vittorio Storaro e agli altri protagonisti del film: Francesca Inaudi (che interpreta la moglie di Mozart) e i due esordienti, Emilia Verginelli (Annetta, l'amore della vita di Lorenzo) e Lino Guanciale (nel ruolo di Mozart).

"E' stato sorprendente trovare così rapidamente degli attori bravissimi e degli splendidi cantanti. In particolar modo Lino, nel ruolo di Mozart, è stato meraviglioso. Ho insistito tanto per averlo perché è un grande attore", ha detto Saura.   Continua...

 
<p>Il regista spagnolo Carlos Saura in una foto dell'ottobre 2005, a Madrid.</p>