Recessione: colpita anche classe media europea, dice studio

lunedì 19 ottobre 2009 19:01
 

GINEVRA (Reuters) - La classe media europea sta risentendo della recessione, che ha generato un aumento della disoccupazione giovanile e dell'abuso di sostanze stupefacenti.

Sono queste le conclusioni di un rapporto della Federazione internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa diffuso oggi, dal quale emerge che il personale e i volontari dell'organizzazione, operante in 40 Paesi europei, devono affrontare "bisogni crescenti e risorse sempre più scarse" a causa della crisi globale.

Secondo lo studio, molti europei appartenenti alla classe media sono indebitati e molti giovani non riescono a trovare lavoro, nemmeno nella florida Svezia, dove il tasso di disoccupazione giovanile ha superato il 27%.

Dal rapporto emerge inoltre la sempre maggior diffusione di piaghe sociali quali l'abuso di alcol e droghe, isolamento sociale e stress. In crescita anche i disturbi mentali tra i più vulnerabili.

"Se non si interviene, la coesione sociale della regione potrebbe essere a rischio", spiega l'organizzazione con sede a Ginevra.

Lo studio conclude che, anche in caso di ripresa dell'economia, "passerà del tempo prima che la disoccupazione cali e si attenuino le conseguenze della crisi".

 
<p>Un giovane inglese laureato in storia cerca un lavoro facendo il sandwich-man. REUTERS/Kieran Doherty</p>