Lavoro, per dipendenti Usa i capi sono disonesti, dice studio

mercoledì 14 ottobre 2009 14:57
 

NEW YORK (Reuters) - La maggior parte degli americani che lavorano è convinta che il capo non sia onesto, e uno su quattro, se potesse, lo licenzierebbe.

E' quanto emerge da un sondaggio pubblicato ieri da Adecco Group North America, filiale della svizzera Adecco, società che opera nel settore risorse umane.

Secondo l'indagine, solo quattro dipendenti su 10 prenderebbero il posto del capo, se gli fosse offerto.

Il 53% pensa che il proprio superiore non sia onesto, più o meno quanti sono convinti che non sia equo né paziente. Due terzi invece mettono in dubbio le sue qualità di lealtà.

Il 25%, poi, crede che il "boss" non sia onesto in tema di sicurezza sul lavoro, e il 28% lo licenzierebbe se ne avesse l'opportunità.

 
<p>Societ&agrave; della Virginia espone cartello di possibili assunzioni di manager. REUTERS/Kevin Lamarque</p>