Olimpiadi, Hiroshima e Nagasaki pensano a candidatura per 2020

domenica 11 ottobre 2009 12:03
 

TOKYO (Reuters) - Hiroshima e Nagasaki, le uniche città del mondo ad aver mai subito un attacco atomico, stanno pensando di candidarsi ad ospitare le Olimpiadi del 2020 per sostenere il disarmo nucleare.

Lo hanno reso noto le autorità di Nagasaki.

L'accordo giunge a qualche giorno dalla sconfitta di Tokyo nella contesa per aggiudicarsi i Giochi del 2016 e dopo l'assegnazione a sorpresa del Premio Nobel per la Pace al presidente Usa Barack Obama per aver dato al mondo "la speranza di un futuro migliore" e per il suo impegno per la denuclearizzazione.

"Sindaci per la Pace, che conta 3.000 città associate in tutto il mondo, punta ad abolire le armi atomiche entro il 2020", ha detto a Reuters Koji Utsunomiya, funzionario di Hiroshima che si occupa di attività sportive.

"Sarebbe bello se potessimo ospitare i Giochi Olimpici, festival della pace, nel 2020".

 
<p>Il sindaco di Hiroshima Tadatoshi Akiba e quello di Nagasaki Tomihisa Taue oggi in conferenza stampa. REUTERS/Kyodo (JAPAN SPORT OLYMPICS POLITICS)</p>