Doping, procura Coni chiede di prosciogliere Cannavaro

sabato 10 ottobre 2009 14:16
 

ROMA (Reuters) - Il capitano della Nazionale italiana Fabio Cannavaro deve essere prosciolto dall'accusa di doping, perché ha preso del cortisone solo per curarsi dalla puntura di una vespa. Lo ha detto oggi il capo della procura del Coni, Ettore Torri.

Il procuratore chiederà pertanto al Tribunale nazionale antidoping l'archiviazione del caso.

 
<p>Cannavaro in una foto d'archivio. REUTERS/Stringer (SOUTH AFRICA SPORT SOCCER)</p>