Usa, Michelangelo approda nella "Città delle mucche"

venerdì 9 ottobre 2009 19:49
 

Di Ed Stoddard

FORT WORTH (Reuters) - Fort Worth, conosciuta anche come la "Città delle mucche", è famosa per i suoi rodei, per i cappelli da cowboy e per gli enormi pick up.

Ma gli amanti dell'arte sanno che il Kimbell Art Museum, museo della città, possiede anche una collezione di primo livello di opere internazionali, dall'antichità fino al 20esimo secolo.

Questa collezione è stata ora impreziosita dal primo dipinto conosciuto di Michelangelo, "Il tormento di Sant'Antonio", che il Kimbell è riuscito ad acquistare a maggio e che ha messo in mostra come parte della collezione permanente lo scorso mese.

Questo quadro di Michelangelo non è solo l'unico suo dipinto nell'emisfero occidentale ma anche, agli occhi di molti critici, uno splendido pezzo d'arte.

Si pensa, infatti, che Michelangelo lo abbia dipinto su un pannello di legno all'età di 12 o 13 anni. E' datato infatti tra il 1487 e il 1488.

Tra i lavori più conosciuti del grande artista si annoverano ovviamente gli affreschi della Cappella Sistina e il David, esposto alla Galleria dell'Accademia a Firenze.

Alcune ricerche svolte al Metropolitan Museum of Art di New York hanno dimostrato che il quadro comprato dal Kimbell è proprio quello menzionato dai primi biografi del Buonarroti.

Si tratta della copia di un'incisione di un artigiano tedesco del 15esimo secolo, intitolata "Sant'Antonio tormentato dai demoni", che trae ispirazione da una storia del quarto secolo riguardante Sant'Antonio il Grande, il quale sosteneva di aver levitato trascinato da alcuni demoni.   Continua...