Polanski, autorità svizzere negano rilascio su cauzione

martedì 6 ottobre 2009 15:17
 

ZURIGO (Reuters) - Le autorità svizzere hanno respinto la richiesta di rilasciare su cauzione il regista Roman Polanski, arrestato lo scorso settembre dopo essere fuggito dagli Usa alla vigilia della sentenza per avere avuto nel 1977 rapporti sessuali illegali con una tredicenne.

Ne ha dato notizia oggi un portavoce del governo.

"In nostra opinione, il rischio di fuga è ancora elevato, e un rilascio su cauzione o altre misure potrebbero non garantire la presenza di Polanski alla procedura di estradizione", ha detto il portavoce del ministero della Giustizia Folco Galli.

Il regista 76enne vincitore dell'Oscar, che ha la doppia cittadinanza franco-polacca, è stato arrestato sulla base di un ordine di cattura emesso dagli Usa il 26 settembre scorso al suo arrivo in Svizzera, dove si era recato per ritirare un premio alla carriera al Film festival di Zurigo.

 
<p>Polanski in una foto d'archivio. REUTERS/Hannibal Hanschke (GERMANY)</p>