Roma, arrestati baby rapinatori rumeni. Aggredivano anziani

martedì 6 ottobre 2009 12:08
 

ROMA (Reuters) - Tre ragazzini di etnia di rumena, di età compresa tra i15 e 17 anni, appartenenti a una baby gang, sono stati arrestati a Roma con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata a rapine aggravate in danno di persone anziane.

Lo riferiscono fonti investigative. Un quarto giovane, di 26 anni e considerato il capo della banda, risulta al momento irreperibile.

I tre agivano nei parchi cittadini dei quartieri di Tor Pignattara, Prenestino, Centocelle e Pigneto. Le aggressioni erano rivolte sempre nei confronti di persone anziane, quasi tutti pensionati, aggrediti alle spalle nelle ore serali, malmenati brutalmente e derubati di soldi, gioielli e cellulari.

Due di queste persone sono ancora in ospedale con prognosi, rispettivamente, di 25 e 40 giorni. Le rapine sono cominciate il 18 settembre e l'ultima, il 30 settembre, è costata l'arresto ai tre ragazzini. Una pattuglia di servizio in quel momento ha colto sul fatto i tre ragazzini al parco Madre Teresa di Calcutta, al Pigneto, dove una donna di 72 anni è stata selvaggiamente malmenata e derubata.

Al momento la polizia ha accertato 11 rapine, mentre gran parte della refurtiva è stata recuperata in seguito alle perquisizioni fatte nelle tendopoli dove i tre ragazzi abitavano.