Musica, Guns N' Roses accusati di plagio

martedì 6 ottobre 2009 09:58
 

NEW YORK (Reuters) - Due case discografiche indipendenti hanno chiesto 1 milione di dollari di danni al gruppo Usa dei Guns N' Roses, accusandoli di aver utilizzato parti di due canzoni di un musicista tedesco nel loro ultimo album, "Chinese Democracy."

I Guns N' Roses e l'etichetta discografica Interscope-Geffen A&M di Universal Music sono stati citati in giudizio dall'etichetta britannica Independiente e dal braccio statunitense di Domino Recording, che detiene i diritti sulle canzoni del musicista tedesco Ulrich Schnauss.

Secondo l'accusa, che chiede un milione di dollari di danni, il cantante Axl Rose, gli altri membri dei Guns N' Roses e i produttori dell'album avrebbero copiato parti di due canzoni di Schnauss -- "Wherever You Are" e "A Strangely Isolated Place" -- per un pezzo chiamato "Riad N' the Bedouins" e presente nell'ultimo album del gruppo.

Un portavoce di Interscope-Geffen A&M non è stato raggiungibile per un commento.

"Chinese Democracy," il primo nuovo album della band da 17 anni, è uscito lo scorso novembre e ha realizzato vendite deludenti.

Oltre a Rose, unico membro originale del gruppo, gli altri attuali ed ex Guns 'N Roses coinvolti nella causa sono il chitarrista Brian Carroll, noto come "Buckethead," il bassista Tommy Stinson, e Robin Finck, che attualmente suona con i Nine Inch Nails.

 
<p>Il cantante dei Guns N' Roses Axel Rose. REUTERS/Karoly Arvai (HUNGARY)</p>