Giornali Usa pensano a edicola online, guidati da Time

sabato 3 ottobre 2009 13:43
 

di Robert MacMillan

TORONTO (Reuters) - Time Inc sta riunendo gli editori Usa per dare il via ad un'edicola digitale comune l'anno prossimo, che invii le notizie sui dispositivi mobili, come gli e-book, sempre più popolari.

Time Warner sta guidando questa iniziativa e ha approcciato altri grandi editori di giornali americani, compresi Conde Nast e Hearst Corp, secondo quanto riferito a Reuters da una fonte che è a conoscenza della joint venture ma non è autorizzata a parlarne.

Gli utenti del servizio avranno un'edicola digitale dove potranno acquistare su abbonamento, mensile o annuale o in altre forme, spiega la fonte.

La mossa punta a dare alle riviste -- che negli anni hanno visto un calo delle pubblicità -- maggiore visibilità su dispositivi come Kindle di Amazon.com e il nuovo e-book progettato da Apple per leggere libri, riviste e quotidiani.

Farà inoltre pagare ai lettori i contenuti, cosa che è stata quasi impossibile per oltre un decennio sul Web.

Un annuncio formale sulla joint venture potrebbe arrivare entro un mese e il servizio probabilmente sarà lanciato l'anno prossimo, spiega la fonte, aggiungendo che molti dettagli finanziari devono ancora essere definiti.

L'idea è nata da John Squires, dirigente di Time Inc che all'inizio dell'anno è stato incaricato di trovare modi per aiutare testate come Time magazine, Sports Illustrated, People e Fortune a fare soldi online.

L'idea ha anche alcune somiglianze con il progetto tv online Hulu, gestito da Nbc-Universal di General Electric, News Corp e Abc di Walt Disney, oltre alla società di private equity Providence Equity Partners.

I dirigenti delle case editrici non sono stati immediatamente disponibili per un commento.

I blog Media Memo PaidContent.org e il Financial Times sono stati i primi a riportare la notizia.

 
<p>Un'edicola. REUTERS/Charles Platiau</p>