Olimpiadi 2016, Chicago fuori a primo round votazioni

venerdì 2 ottobre 2009 18:47
 

di Paul Radford

COPENAGHEN (Reuters) - Ignorando l'appello del presidente Usa Barack Obama, il Comitato internazionale olimpico (Cio) ha eliminato Chicago al primo turno nelle votazioni per decidere quale città ospiterà le Olimpiadi del 2016, lasciando in corsa Madrid e Rio de Janeiro.

Anche Tokyo è uscita dalla gara, ma a fare più scalpore è stata l'eliminazione di Chicago, del tutto inattesa da parte degli esperti.

Nella sfida di oggi il presidente Obama ha messo la sua credibilità politica a favore della scelta di Chicago, scegliendo di recarsi di persona a Copenaghen, dove si sta svolgendo il vertice del Cio. Vani anche i due giorni trascorsi da sua moglie, la first lady Michelle Obama, nella capitale danese nel tentativo di persuadere i membri del Comitato.

Nessuno si aspettava al primo round di votazioni la bocciatura di Chicago, piazzatasi al quarto posto in base alla decisione dei 95 membri votanti.

Siccome nessun'altra città ha ottenuto una maggioranza assoluta, si è reso necessario un secondo turno di voto in cui Tokyo è arrivata ultima, lasciando appunto in corsa Madrid e Rio.

Il risultato dell'ultima votazione verrà annunciato dal presidente del Cio, Jacque Rogge, nel corso di una cerimonia che inizierà alle 18,30.

FORTI APPELLI

La maggior parte degli esperti aveva previsto che la sfida finale sarebbe stata tra Chicago e Rio de Janeiro.   Continua...

 
<p>Olimpiadi 2016, Chicago fuori al primo round di votazioni. REUTERS/Jens Norgaard Larsen</p>