Juve,chieste condanne da 2 a 3 anni per Moggi, Giraudo e Bettega

giovedì 1 ottobre 2009 17:26
 

TORINO (Reuters) - La Procura di Torino ha chiesto oggi condanne da due a tre anni di reclusione per Luciano Moggi, Antonio Giraudo e Roberto Bettega nell'ambito del processo per falso in bilancio con rito abbreviato contro i tre ex dirigenti della Juventus.

Lo riferiscono fonti giudiziarie.

Il processo è nato dall'inchiesta della Procura di Torino su presunte plusvalenze realizzate grazie alla compravendita di calciatori, all'epoca in cui i tre erano dirigenti del club bianconero.

I pm Vincenzo Pacileo e Marco Gianoglio hanno chiesto tre anni di carcere per Moggi e Giraudo e due anni per Bettega, a cui contestano i reati di falso in bilancio, infedeltà patrimoniale, ostacolo a organismi di controllo e truffa ai danni della Figc.

Dopo le richieste avanzate oggi dai legali di parte civile -- costituita dall'Agenzia delle Entrate, il Coni e un piccolo azionista della Juventus -- le difese prenderanno parola alle prossime udienze, fissate per il 16 e il 23 ottobre prossimi nel capoluogo piemontese.

Bettega si è dimesso nel 2007 dalla Juve, di cui è stato vice presidente, dopo essere uscito dal cda della società a seguito del cosiddetto scandalo "Calciopoli", nel 2006.

Moggi e Giraudo -- rispettivamente ex direttore generale ed ex amministratore delegato della squadra bianconera -- erano invece rimasti direttamente coinvolti nello scandalo, e interdetti per cinque anni dalle cariche federali sportive.

 
<p>L'ex general manager della Juventus Luciano Moggi. La foto &egrave; stata scattata nel marzo 2008. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>