September 30, 2009 / 3:49 PM / 8 years ago

Formula Uno, passaggio Alonso in Ferrari scatena mercato piloti

4 IN. DI LETTURA

<p>La monoposto di Fernando Alonso.Joachim Herrmann</p>

Di Alan Baldwin

SUZUKA, Giappone (Reuters) - Il passaggio di Fernando Alonso in Ferrari, confermato proprio oggi dalla scuderia italiana in una nota, dovrebbe accendere definitivamente la miccia del mercato piloti.

L'accordo tra l'asturiano e la scuderia di Maranello era ormai dato per certo da mesi, ulteriormente spinto anche dalla partnership commerciale tra la Ferrari e il Banco di Santander, grande sponsor dello spagnolo.

Lo stesso Stefano Domenicali, direttore della gestione sportiva di Maranello, aveva alimentato le voci di un cambio all'interno della squadra, dopo aver confermato la scorsa settimana a Singapore che lo schieramento del 2010 sarebbe stato annunciato a breve.

Il direttore generale della Renault Jean-Francois Caubet aveva, tra l'altro, congedato di fatto il due volte campione del mondo. "A Fernando mancherà le Renault e viceversa", aveva detto il sostituto di Pat Symonds all'interno della scuderia francese.

Il quotidiano inglese Guardian, a ulteriore conferma, aveva riportato una frase di un amico di Alonso, che aveva così commentato l'atteggiamento dello spagnolo a Singapore: "Aveva la faccia di chi ha concluso l'accordo della vita".

Marca, autorevole quotidiano sportivo spagnolo, ha anche anticipato quelli che dovrebbero essere i termini economici del contratto di Alonso in Ferrari: triennale da circa 20 milioni di euro a stagione, quasi sette milioni di euro in meno rispetto al compenso che sarebbe stato percepito da Raikkonen.

Il pilota finlandese, che era sotto contratto con la scuderia di Maranello per un'altra stagione, potrebbe tornare in McLaren, dove prenderebbe il posto del connazionale Heikki Kovalainen come compagno di squadra del campione del mondo in carica Lewis Hamilton.

Barrichello: Addio Alla Brawn?

Dei top team solo la Red Bull ha entrambi i piloti confermati per la prossima stagione, con l'australiano Mark Webber e il tedesco Sebastian Vettel saldamente sicuri del loro posto.

Per il resto regna l'incertezza, in una stagione che ha già visto due piloti sostituiti per scelta tecnica e tre per infortuni.

Robert Kubica, il polacco della Bmw, è il favorito per prendere il posto di Alonso in Renault, come confermato dallo stesso Kubica la scorsa settimana.

Un altro pezzo da novanta del mercato è Nico Rosberg, che dovrebbe lasciare la Williams e approdare in Brawn, con la Mercedes sempre più intenzionata ad incrementare il suo coinvolgimento all'interno del team.

Rubens Barrichello, che attualmente sta dando vita alla lotta per il mondiale con il compagno di scuderia - proprio alla Brawn - Jenson Button, potrebbe fare il percorso inverso e approdare in Williams con il campione di Gp2 Nico Hulkenberg.

Anche in casa Toyota c'è aria di cambiamento, con Timo Glock che è già stato informato che il suo posto non è così saldo, sebbene una sua conferma non sia del tutto esclusa, mentre lo stesso Jarno Trulli è a rischio taglio. L'eventuale abbandono degli attuali piloti Toyota potrebbe dare il via libera all'arrivo di Kovalainen dalla McLaren e, soprattutto, di Kazuki Nakajima, grande pupillo di casa Toyota nonostante il suo score stagionale segni un misero zero.

Con l'arrivo di quattro nuovi team -- cinque in caso di conferma della Bmw-Sauber con un nuovo proprietario -- i sedili disponibili rischiano di essere anche di più. A sperare in un futuro in Formula Uno da piloti ufficiali ci sono, quindi, anche Pedro De la Rosa, collaudatore spagnolo della McLaren, in orbita Campos Gp, e Bruno Senna, nipote dell'indimenticato Ayrton, che si è mostrato molto fiducioso su un possibile approdo in Formula Uno.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below