Polanski si opporrà a estradizione dopo arresto a Zurigo

lunedì 28 settembre 2009 15:42
 

ZURIGO/PARIGI (Reuters) - Il regista Roman Polanski, arrestato sabato a Zurigo sulla base di un mandato di cattura emesso dagli Stati Uniti - dove è accusato di aver avuto rapporti sessuali con una tredicenne - si opporrà all'estradizione.

Lo ha detto oggi il suo avvocato.

Polanski, che possiede la cittadinanza franco-polacca e non torna negli Usa dal 1978, si trovava in Svizzera per ricevere il premio alla carriera al festival del cinema di Zurigo.

"E' combattivo e determinato a difendersi", ha detto Hervé Temime, avvocato del regista, alla radio France Info, aggiungendo che il suo assistito è scioccato dall'arresto, visto che visita regolarmente il Paese e vi possiede addirittura una casa.

"Abbiamo iniziato chiedendo il suo rilascio, che dovrebbe essere attuato oggi stesso", ha detto Temime. "Non ci sono ragioni di legge o riguardanti i fatti... per tenere Roman Polanski in prigione un solo giorno".

Polanski era stato arrestato nel 1977 con l'accusa di avere drogato e somministrato alcolici ad una tredicenne, Samantha Geimer, ed avere avuto rapporti sessuali con lei durante un servizio fotografico nella casa di Jack Nicholson. La donna, che ora vive alle Hawaii, ha detto che Polanski non dovrebbe finire in carcere.

Il ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner ha avuto un colloquio con la sua controparte svizzera Micheline Calmy-Rey per discutere del caso, secondo quanto riferito dal portavoce del ministero elvetico. Kouchner ha spiegato alla radio di stare lavorando sul caso insieme alla Polonia, e che ha scritto al Segretario di Stato americano Hillary Clinton.

Oggi, nel corso di una visita a Parigi, il ministro svizzero dell'Economia Doris Leuthard ha detto che il paese non poteva non applicare il mandato di cattura internazionale spiccato nei confronti di Polanski. "Gli americani sono convinti che l'arresto di Polanski sia necessario. Sta a loro decidere", ha detto nel corso di una conferenza stampa.

LIBERARE POLANSKI?   Continua...

 
<p>Una immagine di Roman Polanski. REUTERS/Hannibal Hanschke</p>