Usa, un autista su cinque manda sms mentre guida, dice studio

venerdì 25 settembre 2009 17:56
 

WASHINGTON (Reuters) - Quasi un conducente americano su cinque ha mandato o letto un sms mentre si trovava alla guida della propria vettura, questo nonostante quasi tutte le persone interrogate in un sondaggio considerano questo comportamento una violazione inaccettabile del codice stradale.

"Le nuove tecnologie che ci mettono nelle condizioni di fare più cose contemporaneamente nella vita di tutti i giorni e i siti, sempre più popolari, di social network sono una tentazione alla quale anche l'automobilista più prudente non riesce a resistere", spiega il direttore generale della Aaa Foundation Robert Darbelnet, nella nota che accompagna il sondaggio commissionato proprio dall'omonima fondazione.

"Vietare ai conducenti in tutti e 50 gli stati di inviare sms mentre si trovano alla guida può evitare che questa pratica pericolosa si diffonda ulteriormente ed è una priorità legislativa che noi promuoviamo in tutte le capitali del Paese", ha detto ancora Darbelnet.

Il gruppo, che fornisce assistenza ai suoi membri in situazioni di emergenza e fa lobbying per tutte le questioni che riguardano l'auto, una volta era conosciuto come American automobile association.

Il sondaggio telefonico è stato realizzato sentendo 2500 persone scelte a caso tra i residenti con un'età superiore o uguale a 16 anni, che negli Stati Uniti è l'età in cui si può prendere la patente .

Nonostante tutte le persone sentite considerassero quella in questione un'effrazione estremamente grave, il 18% del campione ha ammesso di aver mandato o letto un sms mentre si trovava alla guida e di averlo fatto nell'ultimo mese.

La maggior parte dei dati disponibili sull'argomento sono di natura aneddotica ma il dipartimento americano dei Trasporti si sta dando da fare per avere informazioni più attendibili, dal momento che cresce la pressione perché questa condotta venga vietata.

Il segretario del dipartimento, Ray LaHood, la settimana prossima terrà a Washington un convegno di due giorni sugli automobilisti distratti.

In un altro sondaggio diffuso oggi da Ford Motor, il 93% delle mille persone in possesso della patente si è detto a favore di una legge che vieti di leggere o inviare sms mentre si guida. La Aaa dice che la maggioranza dei suoi soci la pensa allo stesso modo; e favorevoli a una legge sono anche Ford e le altre maggiori case automobilistiche.

Divieti sono state fissati in almeno una decina di stati e proposte per un divieto nazionale sono state presentate al Congresso.

Anche l'industria della tecnologia wireless, cioè produttori di cellulari, operatori, e alcune compagnie internet rappresentate dalla Ctia- Wireless Association, appoggia gli sforzi, a livello locale e nazionale, per l'adozione di leggi specifiche.