Rubato un quadro di Magritte da un museo di Bruxelles

giovedì 24 settembre 2009 17:51
 

BRUXELLES (Reuters) - Due uomini, uno dei quali armato di quella che sembrava essere una pistola, questa mattina hanno rubato un quadro del surrealista belga Rene Magritte, esposto in un museo di Bruxelles.

E' un colpo da 750 mila euro. Tanto vale - secondo quanto riferito dalla polizia - "Olympia", il quadro rubato, opera del 1948 in cui è ritratta una donna, nuda e distesa con una conchiglia adagiata sullo stomaco.

Secondo la ricostruzione fornita dalla polizia, i due uomini sono arrivati poco dopo l'apertura del museo dedicato al maestro surrealista, e hanno minacciato le cinque persone che si trovavano all'interno, due delle quali semplici visitatori. Quindi si sono impossessati del quadro, uno dei tre esposti, e si sono dileguati senza sparare un colpo.

Il direttore del museo, che ha sede nella casa in cui l'artista visse per circa 24 anni, ha detto che i due avevano dei lineamenti asiatici ma non ha rivelato ulteriori dettagli. Se non che uno dei due parlava in inglese, l'altro in francese.

A Magritte, che è più conosciuto come il pittore di bombette, pipe, mele verdi e cieli blu elettrico, sono dedicati due musei nella capitale belga.