Calcio e web: community tifosi per gestire club pugliese

mercoledì 23 settembre 2009 19:22
 

MILANO (Reuters) - La squadra di calcio della loro città ha chiuso una stagione disastrosa, un gruppo di tifosi ha deciso di lanciare un progetto di community online, per gestire collettivamente un club cittadino, versando quote per il capitale, decidendo a maggioranza online acquisti, cessioni e formazione.

E' quanto prevede il progetto "Tifoseria Attiva", per la creazione di una società calcistica gestita direttamente dai tifosi, lanciato ad Altamura (Bari) campionato d'Eccellenza della Puglia, sulla scia di quanto avvenuto per club inglesi e in Spagna col progetto Galàctico Pegaso, ideato dall'imprenditore italiano Giorgio Frantini, che lo scorso anno, secondo i media, aveva superato le 6.000 sottoscrizioni.

Come informa una nota, attraverso il sito www.altamuracalcio.com, l'obbiettivo è di arrivare a 5.000 preadesioni gratuite di Tifosi Attivi, per avviare poi le trattative per l'acquisizione o la creazione di una società calcistica professionistica di Altamura, che sarà gestita dai tifosi "mediante contributo economico - poche decine di euro - di partecipazione attiva alla vita della squadra".

Attraverso l'accesso a un'area riservata, spiega la nota, gli utenti iscritti potranno votare tutte le decisioni inerenti alla gestione del club (tra le quali scegliere la maglia della squadra, acquisti o cessione dei calciatori, scegliere la formazione per ciascuna partita, votare tra la formazione preferita dall'allenatore e quella della community, votare la fiducia dell'allenatore, votare la fiducia della dirigenza e votare ogni singolo giocatore).

I tifosi inoltre potranno dialogare online con l'allenatore e con i calciatori, seguire gli allenamenti e le partite in streaming tv, ascoltare le interviste del dopo partita e dare consigli sulla gestione della squadra.

"Siamo orgogliosi di portare in Puglia un progetto così innovativo... un progetto importante dall'ampio valore sociale, il cui principale obiettivo resta quello di promuovere la cultura dello sport e i sani valori del calcio, invitando i giovani e tutta la popolazione ad una partecipazione attiva", ha commentato in una nota Giacinto Fiore, presidente dell'Asd Utrattivi, che ha promosso l'iniziativa della community. Che sinora però online non ha toccato il centinaio di preiscrizioni.