Giudice consente a madre Jackson contestare gestione patrimonio

sabato 19 settembre 2009 14:59
 

LOS ANGELES (Reuters) - Un giudice di Los Angeles ha stabilito che la madre di Michael Jackson può contestare gli amministratori del patrimonio del figlio senza perdere la sua partecipazione nel trust di famiglia, stando alla documentazione resa disponibile ieri.

L'avvocato di Katherine Jackson ha detto che la cliente vuole avere più voce in capitolo nella gestione del patrimonio del cantante di "Thriller", che secondo le stime vale circa 400 milioni di dollari. Non è chiaro se presenterà una contestazione formale.

La popstar aveva nominato il suo avvocato John Branca e il dirigente musicale John McClain amministratori del suo patrimonio in un testamento del 2002.

Gli avvocati di Katherine Jackson avevano chiesto alla corte di stabilire se sia possibile avanzare una contestazione senza violare la clausola di "non contestazione" prevista dal trust di famiglia.

Il family trust affida a Katherine Jackson, 79 anni, il 40% del patrimonio, un altro 40% ai tre figli della popstar e il restante 20% ad associazioni per l'infanzia.

 
<p>La madre di Michael Jackson, Katherine. REUTERS/Joshua Lott (UNITED STATES ENTERTAINMENT OBITUARY)</p>