Argentina perde ancora, mondiali a rischio. Maradona:vado avanti

giovedì 10 settembre 2009 10:43
 

BUENOS AIRES (Reuters) - Diego Maradona, che rischia seriamente di non riuscire a portare l'Argentina ai mondiali, ha giurato ieri che continuerà a lottare, mentre guardava il Paraguay qualificarsi, come il Brasile, per il Sudafrica 2010.

"(Le critiche) non mi spezzeranno", ha detto Maradona dopo che la sconfitta per 1-0 contro il Paraguay ad Asuncion ha lasciato l'Argentina al quinto posto nel girone di qualificazione sudamericano di 10 nazioni, posizione che le dà diritto a un playoff con la nazione al quarto posto della Concacaf.

L'Argentina allenata da Maradona, è stata superata dall'Ecuador, che è salito al quarto posto dopo una vittoria 3-1 sulla Bolivia, già fuori dalle qualificazioni.

Anche il Cile è davanti all'Argentina, in terza posizione, ma non si è assicurato la qualificazione ai mondiali perché ha perso 4-2 contro il Brasile a Salvador.

I primi quattro si qualificano per le finali, mentre in lotta per i playoff ci sono anche l'Uruguay, che ha battuto la Colombia 3-1 a Montevideo, e il Venezuela -- entrambi con 21 punti -- oltre alla Colombia con 20 punti.

"Non immaginavo di ritrovarmi in questa posizione, mi piacerebbe essere più in alto, ma questa è la realtà e la dobbiamo affrontare. Abbiamo ancora una chance", ha detto Maradona ai giornalisti.

Ha aggiunto che il fatto che al prossimo match contro il Perù a ottobre non giocherà il playmaker Juan Sebastian Veron, che è stato espulso nel secondo tempo ad Asuncion, "non cambia nulla".

"Dobbiamo nuovamente comporre un puzzle, ma l'Argentina ha i giocatori per uscire da questa situazione. Abbiamo un sacco di infortunati, ma speriamo di recuperarli"

Maradona ha anche espresso apprezzamento per i giocatori del Paraguay Nelson Haedo e Salvador Cabanas, che hanno segnato 5 goal ciascuno nelle qualificazioni, per la loro performance.

 
<p>Il ct dell'Argentina Diego Maradona durante la partita di ieri col Paraguay. REUTERS/Marcos Brindicci</p>