Gioielli, Faberge punta al mercato online dei super ricchi

mercoledì 9 settembre 2009 21:05
 

GOODWOOD HOUSE, Inghilterra (Reuters) - Faberge, famoso per le sue uova ai tempi degli zar, sta progettando di vendere la sua prima collezioni di gioielli, del valore di 7 milioni di dollari l'uno, ai super ricchi del web.

Il gruppo sta pensando di entrare nel mercato degli oggetti di lusso con un investimento limitato, alla luce della crisi economica, e di sfidare quindi giganti come Bulgari, Tiffany e Cartier.

"Abbiamo deciso di essere audaci. Questa rappresenta per noi una grande opportunità", ha detto l'amministratore delegato Mark Dunhill.

Faberge vuole puntare sul mercato dei più abbienti attraverso il suo sito web, mostrando i proprio gioielli, nei quali sono incastonate migliaia di gemme, e procedendo poi a vendite tramite mostre private.

L'azienda comunque risparmierà milioni di dollari evitando il modo tradizionale di fare mercato online in questo settore, ovvero la vendita a boutique di lusso, e inizialmente avrà solo un negozio a Ginevra.

"E' troppo rischioso aprire una catena di negozi", ha detto Dunhill, ex presidente di Alfred Dunhill, marchio di pelli e accessori del produttore di oggetti di lusso svizzero Richemont.

"Ci stiamo imbarcando in un modello di business pionieristico".

Faberge ha deciso di entrare in un mercato che sta vivendo un periodo di grossa difficoltà, ma nel quale i principali marchi stanno investendo ancora grosse cifre.

"La barriere all'ingresso sono molto più alte ora", ha detto Dunhill, aggiungendo che Louis Vuitton sta investendo 25 milioni di dollari in un nuovo negozio a Londra.