Vecchia lampadina in pensione:da domani soluzioni basso consumo

lunedì 31 agosto 2009 17:24
 

MILANO (Reuters) - Andrà in pensione da domani, in attuazione di una direttiva Ue, la vecchia lampada ad incandescenza, sostituita sul mercato da soluzioni di ultima generazione ad alta efficienza energetica, che porteranno ad un risparmio a livello mondiale di 46 miliardi di euro in elettricità e 239 milioni di tonnellate di CO2.

E' quanto emerge da uno studio del centro di Ricerca e Sviluppo di Philips, azienda leader nel mercato dell'illuminazione, condotto in occasione dell'entrata in vigore del bando. Da domani, infatti, dovranno cessare gli ordini per le lampade ad incandescenza, che resteranno in vendita fino all'esaurimento delle scorte attuali, fino ad essere completamente sostituite da lampade a basso consumo (risparmio energetico e Led).

A livello europeo -- si legge nella nota di Philips che presenta lo studio -- il risparmio annuale portato dalla sostituzione sarebbe di 10 miliardi di euro in elettricità, e di 38 milioni di tonnellate di CO2, pari alla produzione di 52 centrali elettriche o a 156 milioni di barili di petrolio.

Per quanto riguarda l'Italia, ogni anno si vendono "oltre 3.000.000 di lampade ad incandescenza da 100 Watt e per il momento solo 1.500.000 lampade a risparmio energetico da 18 e 20 Watt, che corrispondono ad una 100 Watt ad incandescenza", riporta la nota di Philips, attiva da più di 30 nella ricerca sullo sviluppo e la produzione di prodotti eco-compatibili.

"L'illuminazione in generale copre circa il 19% dell'uso di elettricità nel mondo e si basa per quasi tre quarti su soluzioni antiquate e energeticamente inefficienti. L'adozione di soluzioni per l'illuminazione moderne, a basso consumo e facilmente accessibili porterebbe ad un risparmio medio immediato del 40% di elettricità".

 
<p>Vecchia lampadina in pensione:da domani soluzioni basso consumo. REUTERS/Michael Dalder</p>