Atletica, Bolt vuole cimentarsi anche nel salto in lungo

giovedì 27 agosto 2009 17:34
 

Di Brian Homewood

ZURIGO (Reuters) - Il campione del mondo dei 100 e 200 metri Usain Bolt ha messo nel mirino anche il salto in lungo.

"Voglio decisamente cimentarmi nel salto in lungo", ha confermato Bolt, vincitore di tre medaglie d'oro alle Olimpiadi, in una conferenza stampa. "Penso che potrei essere un buon saltatore".

"Ho avuto a che fare con il salto in lungo da quando andavo a scuola e quindi certamente ci proverò".

Mike Powell, che detiene il record del mondo della specialità, aveva pronosticato per Bolt addirittura il raggiungimento dei nove metri.

Il giamaicano, intanto, ha da poco vinto i 100 e i 200 metri ai Mondiali di Berlino, demolendo i rispettivi record del mondo che, tra l'altro, già deteneva.

Bolt, che correrà i 100 e la 4x100 nel meeting Weltklasse di Zurigo domani, ha detto di non aver ancora parlato seriamente del salto in lungo con il suo allenatore e di non aver ancora stabilito una data precisa per il suo primo tentativo.

"Dipende solo da me e da quando vorrò provare", ha detto.

Bolt, che all'arrivo alla stazione di Zurigo ha passato circa un'ora a firmare quasi tremila autografi, ha dichiarato che il successo di numerosi atleti giamaicani nelle gare di velocità dipende dalla loro scelta di rimanere in Giamaica ad allenarsi piuttosto che emigrare negli Usa.

"Quando vai negli Stati Uniti, subisci numerosi infortuni perché sei costretto a correre continuamente. Io ho un ottimo allenatore che capisce questa situazione".

"Gli atleti che ora stanno facendo bene sono quelli che sono rimasti in Giamaica, dove puoi decidere liberamente quando correre".

 
<p>Il campione del mondo dei 100 e 200 metri Usain Bolt. REUTERS/Wolfgang Rattay (GERMANY SPORT ATHLETICS HEADSHOT)</p>