Malaysia, vietato a musulmani concerto di Black Eyed Peas

giovedì 27 agosto 2009 08:28
 

KUALA LUMPUR (Reuters) - In Malaysia ai musulmani è stato vietato di assistere al concerto del gruppo hip hop americano Black Eyed Peas.

La mossa è giunta dopo che un tribunale islamico aveva condannato una donna di 32 anni alla fustigazione dopo esser stata sorpresa a bere una birra in un hotel in un momento in cui l'opposizione islamica si è mobilitata contro la vendita di birra.

Il concerto, parte delle celebrazioni del 250° anniversario della Guinness, chiede sul proprio sito web (www.arthursday.com.my) "Sei un non musulmano con un'età superiore ai 18 anni?", per consentire l'accesso, che in caso di risposta negativa è negato.

I musulmani sono il 55% dei 27 milioni di abitanti del Paese del sudest asiatico e a loro è vietato il consumo di alcolici, anche se le regole non sono rigide, specie nelle grandi città come la capitale, Kuala Lumpur.

 
<p>will.i.am dei Black Eyed Peas in concerto al Montreux Jazz Festival. REUTERS/Denis Balibouse</p>