Nuovo farmaco per schizofrenia supera importante test

mercoledì 26 agosto 2009 10:05
 

NEW YORK (Reuters) - La giapponese Dainippon Sumitomo Pharma ha annunciato che il suo farmaco sperimentale per la schizofrenia, il lurasidone, è risultato significativamente migliore del placebo in un test cruciale della fase finale dei protocolli clinici, secondo i dati diffusi oggi.

La società ha detto che prevede di sottoporre la richiesta per l'autorizzazione alla vendita negli Usa all'inizio dell'anno prossimo.

I pazienti sofferenti di schizofrenia acuta nella terza fase dei test su 478 soggetti, in sei settimane, hanno ricevuto 40 o 120 milligrammi di lurasidone al giorno o un farmaco placebo.

Entrambe le dosi di farmaco hanno dimostrato di essere significativamente migliori del placebo che era l'obbiettivo primario dello studio, il 30% di miglioramento in più rispetto alla Positive and Negative Syndrome Scale, come ha detto l'azienda.

Il 53% dei pazienti che hanno ricevuto 40 milligrammi di lurasidone e il 4% di quelli che ne hanno ricevuti 120 hanno raggiunto l'obbittivo primario rispetto al 38% del placebo.

Entrambe le dosi di lurasidone si sono dimostrate significativamente più efficaci del placebo in una seconda misurazione usata per provare farmaci antipsicotici, chiamata Clinical Global Impressions Severity scale, ha detto ancora l'azienda.

Il lurasidone appartiene alla classe dei farmaci cosiddetti antipsicotici atipici ed agisce bloccando i recettori di serotonina nel cervello. Se approvato entrerà in un gruppo di farmaci già numeroso in questo campo.

"Stiamo ancora cercando il farmaco giusto per molti di questi pazienti. Nessuno è adatto per tutti", ha detto il dottor Herbert Meltzer, uno dei principali studiosi della ricerca, professore di psichiatria alla Vanderbilt University School of Medicine, nel corso di un'intervista telefonica.