Capri, chiusa Grotta Azzurra per inquinamento in mare

martedì 25 agosto 2009 13:20
 

NAPOLI (Reuters) - La Grotta Azzurra di Capri è stata chiusa in via precauzionale oggi, dopo che una macchia biancastra emanante un forte odore è emersa nelle acque della famosa insenatura naturale, provocando bruciore agli occhi e colpi di tosse fra i turisti presenti.

Lo hanno riferito i carabinieri del comando provinciale di Napoli, precisando che la sostanza contenuta nell'acqua sarà analizzata nei prossimi giorni da operatori dell'Asl.

Dopo diversi episodi di sversamento di materiali e liquami inquinanti nella Grotta Azzurra segnalati nei giorni scorsi, la procura di Napoli ha avviato un'indagine e ha richiesto l'intervento di esperti esterni alla Campania per analizzare nuovamente le acque dell'insenatura.

La settimana scorsa, due dipendenti di una ditta di espurgo pozzi neri in provincia di Napoli erano stati arrestati dopo essere stati sorpresi a sversare liquami direttamente in mare in prossimità dell'ingresso della Grotta Azzurra.

 
<p>Una veduta del porto dell'isola di Capri. REUTERS/Stringer/Files (ITALY)</p>