Cinema, film di Tarantino sui nazisti domina al botteghino

lunedì 24 agosto 2009 11:00
 

LOS ANGELES (Reuters) - Combinazione letale quella tra Quentin Tarantino e i nazisti, almeno al botteghino. Il regista, infatti, ha dominato la classifica mondiale degli incassi con il suo film sulla Seconda Guerra Mondiale "Inglourious Basterds."

Stando ai dati pubblicati ieri, il film ha incassato un totale di 65,1 milioni di dollari in Nord America e in 22 paesi all'estero, una partenza più che incoraggiante dopo la delusione dell'ultimo film di Tarantino, "Death Proof", uscito due anni fa.

Negli Stati Uniti e in Canada il totale di 37,6 milioni di dollari ha addirittura battuto anche il risultato di "Kill Bill Vol.2" che, nel 2004, aveva incassato 25,1 milioni.

All'estero, i 27,5 milioni di dollari complessivi sono stati raggiunti anche grazie alle grandi partenze in paesi come Francia (6,1 milioni di dollari), Gran Bretagna (5,8 milioni),Germania (4,3 milioni) e Australia (2,7 milioni). Il film uscirà nel resto del mondo nei prossimi tre mesi.

Gli esperti avevano previsto una partenza, in Nord America, da 25 milioni di dollari di media, dato ampiamente superato dai 37,6 milioni effettivi. La pellicola, che è costata circa 70 milioni, è anche servita come spinta per la casa cinematografica indipendente Weinstein, che ha contribuito con il colosso Universal Pictures, unità di General Electric, alla distribuzione del film.

I proprietari della società, Bob e Harvey Weinstein, hanno distribuito tutti i film di Tarantino, a partire da "Reservoir Dogs" del 1992, quando guidavano la Miramax FIlms. Ma da quando hanno deciso di diventare indipendenti, nel 2005, hanno avuto difficoltà nel produrre film che sbancassero i botteghini o che avessero un ruolo da protagonisti agli Academy Award.

Nella classifica del box office, intanto, "District 9", leader dello scorso weekend, per quanto riguarda gli incassi in Nord America, è sceso al secondo posto con 18,9 milioni di dollari, andando a raggiungere una cifra complessiva di 73,5 milioni in dieci giorni di programmazione.

Sul terzo gradino del podio, invece, si è posizionato "G.I. Joe: The Rise of Cobra", della Paramount Pictures, che ha incassato 12,5 milioni di dollari, toccando complessivamente quota 120,5 milioni in tre settimane.

 
<p>Il regista Quentin Tarantino davanti a un cartellone del suo ultimo film "Inglourious Basterds". REUTERS/Mark Blinch (CANADA ENTERTAINMENT)</p>