Avanzano le fiamme vicino ad Atene, migliaia in fuga

domenica 23 agosto 2009 16:24
 

ATENE (Reuters) - I forti venti hanno alimentato oggi il sempre più vasto incendio che divampa da due giorni e ha incenerito case e migliaia di ettari di boschi vicino ad Atene, alzando colonne di fumo nero nel cielo della capitale greca, e obbligando migliaia di persone a fuggire dalle loro abitazioni. Lo hanno comunicato le autorità.

Il fumo sovrasta l'Acropoli con le fiamme che hanno raggiunto i sobborghi settentrionali della capitale greca.

Le autorità greche e testimoni riferiscono che l'incendio ha raggiunto i sobborghi di Aghios Stefanos, Anthoussa, Pallini, Pikermi e Dionyssos e che ci sono persone che si rifiutano di lasciare le loro proprietà di fronte all'avanzare delle fiamme.

"I venti si sono rafforzati e cambiano continuamente direzione, facendo estendere ulteriormente l'incendio", ha dichiarato il portavoce dei vigili del fuoco Giannis Kapakis.

Le autorità locali usano i megafoni per invitare la gente ad abbandonare le case ad Aghios Stefanos, sobborgo di 20.000 abitanti. Alcuni cercando vanamente di combattere le fiamme con innaffiatoi da giardino e frasche di alberi.

"Stiamo affrontando una dura prova", ha detto il primo ministro Kostas Karamanlis. I vigili del fuoco stanno facendo sforzi sovrumani".

L'incendio è divampato venerdì in tarda serata in un paese a circa 40 chilometri a nordest della capitale greca e, alimentato dal vento forte, si è allargato ai paesi vicini e ai sobborghi settentrionali di Atene.

Le autorità greche hanno dichiarato ieri lo stato di emergenza nell'Attica orientale, dove le fiamme hanno carbonizzato circa 12.140 ettari di bosco, campi agricoli e uliveti.

"E' un disastro ecologico", ha detto alla tv greca il prefetto di Atene, Yiannis Sgouros. La Grecia ha chiesto aiuto alle nazioni vicine.

La Protezione Civile italiana ha fatto sapere in una nota che due Canadair italiani con tre equipaggi sono già stati inviati ad Atene. Mentre altri aerei arrivano oggi anche da Francia e Cipro.

L'incendio fa tornare alla memoria il più terribile rogo che abbia colpito la Grecia, nel 2007, quando morirono 65 persone.

 
<p>Il pianto di una donna che evacuata dalla sua casa minacciata dalle fiamme ad Anthousa, sobborgo a nord di Atene. REUTERS/Yiorgos Karahalis (GREECE DISASTER ENVIRONMENT)</p>