El Niño sarà "da debole a moderato", prevede agenzia meteo Onu

mercoledì 19 agosto 2009 17:49
 

GINEVRA (Reuters) - Il nuovo El Niño che si sta formando nel Pacifico dovrebbe essere molto più debole rispetto al fenomeno che in passato scatenò catastrofi in tutto il pianeta.

Lo ha detto oggi la World Meteorological Organisation, agenzia meteorologica Onu.

Anche se indebolito, El niño --fenomeno per il quale il cambiamento della temperatura delle acque dell'Oceano Pacifico influenza le condizioni meteorologiche di tutto il mondo -- potrebbe comunque alterare seriamente i normali modelli climatici in molte zone, provocando siccità in alcune e forti tempeste in altre, avverte l'agenzia.

"Quel che sembra emergere è che El Niño sarà debole-moderato, ma continuerà per il resto dell'anno e anche nel primo trimestre del 2010", ha detto nel corso di una conferenza stampa Rupa Kumar Kolli, scienziato senior della Wmo.

El Niño - ha detto lo scienziato - avrà molta meno forza rispetto al 1997-98, quando fu potentissimo e scatenò condizioni climatiche estreme che seminarono morte e distruzione nell'emisfero meridionale del pianeta e in alcune parti di quello settentrionale.

 
<p>Un uomo raccoglie dell'acqua in un villaggio indonesiano. El Ni&ntilde;o dovrebbe prolungare la stagione della siccit&agrave;. REUTERS/Sigit Pamungkas (INDONESIA ENVIRONMENT)</p>