Sport, scommesse +51% in 2008. Aumenta interesse per Serie A

martedì 18 agosto 2009 13:11
 

ROMA (Reuters) - Tra i settori che, in Italia, non sembrano aver risentito della crisi economica globale c'è certamente quello dello scommesse sportive. I dati relativi al 2008 parlano di un incremento del 51% delle scommesse rispetto all'anno precedente, per un totale di 3.908.841.003 euro.

E' quanto rivela uno studio pubblicato da StageUp-Sport&Leisure Business, società attiva nell'ambito del business dello sport, in collaborazione con Agipronews.

Anche i primi sei mesi del 2009 confermano il trend positivo, con un incremento generale del 7,42% e un movimento di gioco complessivo che ha superato i 2,1 miliardi di euro.

L'unico calo vistoso si è registrato nel mese di giugno, prevedibile in considerazione del fatto che, nel 2008, in quel mese si disputavano gli Europei di Calcio. Se il trend dovesse mantenersi costante, a fine anno si potrebbe raggiungere la cifra di 4,2 miliardi, con un +7,7% rispetto al 2008.

A fare la parte del leone, nel mondo delle scommesse sportive, è stato prevedibilmente il calcio che, nel 2008, ha raccolto il 92,27% delle giocate, lasciando sostanzialmente un ruolo da comprimari a sport come basket e tennis, gli unici a superare la soglia dell'1%, essendosi attestati, rispettivamente, al 2,94% e al 2,26%.

Tra le partite di calcio che, nei primi sei mesi del 2009, hanno raccolto le maggiori scommesse spicca il derby di Milano del 15 febbraio che, con un movimento netto di più di 5,5 milioni e mezzo di euro, stacca sensibilmente Milan-Juventus (ferma a quattro milioni e 822 mila euro), sfavorita però dal fatto di essersi disputata il 10 maggio, a ridosso degli impegni clou della Champions League, competizione che solitamente attira le maggiori attenzioni da parte degli scommettitori.

Tra le prime dieci partite, per numero di scommesse, spicca il decimo posto di Bologna-Milan, solitamente non un match di cartello, che è entrata in top ten a discapito di incontri più blasonati come il derby della Capitale e addirittura il match-scudetto Juventus-Inter.

Il campionato di calcio di Serie A, nonostante difficoltà nel tenere il passo con i tornei esteri più prestigiosi, come la Premier League, la Bundsliga o la Liga Spagnola, dimostra di avere buona vitalità dal punto di vista dell'interesse suscitato.

Da quanto evidenzia un sondaggio periodico condotto da StageUp e Ipsos, gli interessati al pallone nelle ultime due stagioni sono aumentati del 4,7%, in ripresa costante rispetto al calo, per altro modesto (-0,8%) della stagione 2006/2007, quella successiva allo scandalo di calciopoli, che vedeva, tra l'altro, Juventus e Napoli disputare il campionato di serie B.

 
<p>Filippo Inzaghi in azione nel derby con l'Inter. REUTERS/Tony Gentile (ITALY)</p>