Calciatore inglese scambia agenti per tifosi e fugge a tutto gas

mercoledì 12 agosto 2009 14:42
 

LONDRA (Reuters) - Il centrocampista del club inglese di calcio Sunderland Grant Leadbitter ha spiegato ai giudici di essere fuggito a tutto gas inseguito dai poliziotti scambiandoli per tifosi rivali inferociti, convinto che si trattasse di sostenitori del Newcastle United che volessero picchiarlo.

"Avevo il batticuore, avevo paura e volevo andare a casa il più rapidamente possibile", ha detto il calciatore secondo quanto riportato dal quotidiano The Guardian, per spiegare come mai stesse andando a 180 chilometri orari.

Ha raccontato che era di ritorno da una serata conclusa con un alterco con un gruppo di tifosi rivali del Newcastle, e che era convinto che l'avessero seguito. E' stato multato per oltre 1.100 euro, con divieto di guida per 14 giorni.